COME AVERE OSSA SANE E FORTI?

Rate this post

Con il passare degli anni, le nostre ossa si indeboliscono e possono rompersi più facilmente. Le ossa sono esposte a diverse lesioni a causa dei farmaci che assumono e del trattamento a cui devono essere sottoposte. Purtroppo, questo problema spesso colpisce i bambini che devono essere trattati con farmaci citostatici. Un trattamento con farmaci così forti può avere un impatto negativo sulle ossa. Per ridurre al minimo l’effetto di questi farmaci vale la pena di introdurre nella vostra dieta prodotti che contribuiscano a rafforzare le ossa indebolite.

COME AVERE OSSA SANE E FORTI

Una dieta corretta è, oltre al movimento, un’arma fondamentale nella lotta per le ossa forti. Per prevenire la pericolosa osteoporosi, introdurre una dieta ricca di calcio, vitamine e oligoelementi.

L’unguento più popolare per le articolazioni: https://www.fordsocialhome.it/arthrolon/

Abbiamo quasi un chilogrammo di calcio nel nostro corpo e quasi tutto è nei denti e nelle ossa. Poiché questo elemento viene costantemente assorbito dal sistema scheletrico, è comunque necessario alimentarlo. Se non c’è abbastanza calcio in ciò che mangiate, il vostro corpo compensa le sue carenze estraendo questo prezioso mattone dalle vostre ossa. Di conseguenza, demineralizzano e si rompono.

Il fabbisogno di calcio è variabile e dipende dal sesso e dall’età. I bambini (1200 mg), il cui corpo si sviluppa e cresce rapidamente, le donne incinte, le persone in allattamento e gli anziani (1500 mg) ne hanno bisogno. Tuttavia, come dimostrano le statistiche, forniamo al corpo un massimo di 500 mg, che è troppo poco.

Raggiungiamo un picco di massa ossea di circa 30 anni. Ogni 10 anni, ogni 10 anni, riduciamo la nostra massa ossea del 3-5 %. Si tratta di un fenomeno comune, fisiologico. Tuttavia, se il tasso di perdita ossea è più veloce, si sviluppa l’osteopenia. Si caratterizza per la riduzione della massa del tessuto osseo mantenendo la capacità di mineralizzare correttamente, cioè di accumulare fosfato di calcio nelle ossa. L’osteopenia viene diagnosticata eseguendo la densitometria (densità ossea misurata dalla colonna vertebrale o dal collo del femore). Secondo l’OMS, se il risultato del test scende sotto -1, si parla di osteopenia, se sotto -2,5 di osteoporosi.

CHE COS’È LA MINERALIZZAZIONE?

E’ la deposizione di fosfati di calcio. Il grado di calcificazione ossea dipende dalla quantità di calcio assunto nel tratto gastrointestinale dal cibo e perso con l’urina. Il metabolismo del calcio-fosforo è controllato dalla calcitonina (un ormone secreto dalla ghiandola tiroidea che abbassa la concentrazione di calcio nel plasma sanguigno), dal paratormone (un ormone prodotto nelle ghiandole paratiroidee che stimola l’assorbimento di calcio e fosfati nelle ossa) e dalla vitamina D. Anche le ossa sono affette da androgeni ed estrogeni.

  • Al fine di prevenire l’osteoporosi, utilizzare una dieta appropriata, la ginnastica e scartare tutto ciò che danneggia le ossa.
  • È meglio scegliere prodotti a ridotto contenuto di grassi come il latte magro, lo yogurt magro e il formaggio.
  • Le verdure verdi scure, il cioccolato, le noci e la soia sono ricchi di calcio, ma il corpo ne assorbe solo una piccola quantità.
  • Molto calcio è fornito da una lattina di sardine sott’olio, soprattutto se consumato con le ossa.

Prodotti come spinaci, barbabietole, botulino, rabarbaro, rabarbaro contengono ossalati, che legano il calcio e ne disturbano l’assorbimento. Tuttavia, non trascurarli nella vostra dieta a causa delle molte altre vitamine e minerali preziosi.

Il cattivo stato delle ossa è causato non solo dalla mancanza di calcio, un elemento che partecipa alla formazione e alla mineralizzazione del tessuto osseo. Anche altre vitamine e minerali sono un importante contributo a questo.

MAGNEZ

Anche un benefattore delle ossa. Più del 60% di questo elemento si trova nelle ossa in composti con calcio e fosforo. Il magnesio ha un effetto positivo sulla densità minerale delle ossa, perché partecipa al processo di assorbimento del calcio. L’assorbimento di magnesio dal tratto digestivo è maggiore in presenza della vitamina B6, che si trova nelle banane, nel fegato, nel tonno e nei prodotti a base di cereali.

La vitamina D – si verifica nel corpo in due forme simili che agiscono D2 – viene fornita con il cibo e D3 – si forma nella pelle sotto l’influenza del sole. Questa vitamina aumenta l’assorbimento del calcio dal tratto gastrointestinale e stimola la formazione di cellule che formano le ossa (osteoblasti). Quando manca, le ossa si indeboliscono – non possono rigenerarsi, diventano fragili. Le carenze derivano da una dieta povera di pesce, burro, tuorli d’uovo e mancanza di esercizio fisico all’aria aperta.